Il futuro del Marketing: Il Video Marketing

vine-android2

Your ads will be inserted here by

Easy Plugin for AdSense.

Please go to the plugin admin page to
Paste your ad code OR
Suppress this ad slot.

Inizierei a parlarvi di questo argomento, secondo me molto interessante, partendo dal riepilogando, brevemente, gli ultimi due aggiornamenti di algoritmo rispettivamente di Google, il più importante motore di ricerca al mondo e di Facebook, il social network con il più alto numero di utenti sul pianeta! In particolare vi elencherò le novità che più ci interesseranno per comprendere l’importanza, futura, del video Marketing e soprattutto del video marketing per smartphone.

FACEBOOK

  1.  Privilegiati i video a discapito di immagini e contenuti testo (maggiori visualizzazioni)
  2. Facebook gradisce il caricamento dei video sulla propria piattaforma senza passare per YouTube
  3. Autoplay per i video (introdotto già nel 2014)

Leggi qui molte altre informazioni sul nuovo algoritmo

GOOGLE

  1. Tutti i siti non ottimizzati per smartphone penalizzati nella SERP
  2. Google continua ad investire su YouTube

UN PO DI STORIA SUGLI INVESTIMENTI VOLTI ALLA COMUNICAZIONE VIDEO

20 GIUGNO 2013: A Menlo Park, in California, Instagram presenta la nuovissima piattaforma video, Systrom, che verrà rapidamente affiancata al sistema di condivisione immagini. Ogni video può durare massimo 15 secondi.

vine-android2Novembre 2014: Yahoo conferma l’acquisto della piattaforma BrightRool per 640 Milioni di Dollari.

Già nell’Ottobre 2006 Google acquista per 1650 Milioni di Dollari la piattaforma video YouTube.

Gennaio 2013 Twitter parte con la promozione di Vine, un’applicazione in grado di pubblicare istantaneamente video di brevissima durata (6 secondi) visibili su Twitter.

Facebook non resta indietro e, pur avendo sempre offerto la possibilità ai suoi utenti di caricare video sulla propria piattaforma, da Gennaio 2015, con il nuovo aggiornamento dell’algoritmo per le news feed, propone una sempre maggiore importanza ai contenuti video… meglio se non pubblicati anche su YouTube.

ULTERIORI DATI ED INFORMAZIONI UTILI

Un recente studio di Cisco, afferma che nel 2017 il 69% della banda di rete mondiale verrà impiegata per guardare contenuti video. Già instagram e YouTube in particolare monetizzano, attraverso l’inserimento della pubblicità nei propri video, la visualizzazione dei contenuti dinamici dei propri utenti. Nel Dicembre 2014, attraverso un sondaggio, si scoprì che il 70% delle aziende intervistate avrebbero aumentato il proprio budget economico per le proprie attività di video Marketing! Fenomeno molto interessante, a mio parere, che oltretutto è stato un pò il precursore del futuro sviluppo del Video Marketing, è la professione dello Youtuber. Circa un milione di utenti al mondo sono definiti utenti partner di YouTube. Sono coloro che caricano contenuti di valore che hanno un certo seguito e contano almeno qualche migliaio di iscritti al canale. Già nel 2013 i ricavi dei partner erano aumentati del 60% e nel 2014 la crescita è proseguita. Alcuni ricevono ricavi da capogiro e diventano vere e proprie star del web… e non solo! (Studio del Sole24Ore, anche se un pò datato)

Il futuro del Marketing: Il Video Marketing

Ogni giorno in Italia la quasi totalità degli utenti di età compresa tra i 18 e i 24 anni utilizza decine di volte al giorno il proprio smartphone per visualizzare contenuti di ogni genere, effettuare ricerche sui motori di ricerca, condividere esperienze e pensieri, cercare prodotti e magari acquistarli direttamente tramite dispositivo mobile… Un recente studio di Ipsos e Google, dimostra che l’utente che guarda un video su dispositivi mobili è mediamente più concentrato rispetto a chi lo guarda versione desktop. In primo luogo infatti lo smartphone elimina le distrazioni dovute al contorno che mediamente appartiene alle piattaforme per la condivisione video ed in secondo luogo la dimensione del dispositivo, certamente minore rispetto ad un pc, necessita una maggiore attenzione!

Il 40% delle visualizzazioni YouTube provengono da dispositivi mobili.

Già nel 2008 Seth Godin, uno dei più grandi Marketer al mondo, destabilizzò molti professionisti del settore affermando che il Content Marketing era l’unica cosa che restava del Marketing stesso. Io penso sia veramente così, oggi, e nel futuro lo sarà ancora di più! Nella pubblicità dovremo rappresentare prodotti o servizi, questo è vero e lo sarà sempre, ma il modo in cui lo faremo sarà diverso rispetto al passato. La pubblicità deve incarnare i valori e l’anima di chi acquisterà quel determinato prodotto. L’utente dovrà innamorarsi del tuo brand, dei tuoi valori, delle tue emozioni prima di pagare un tuo servizio. 

Le immagini, questo lo sappiamo, parlano molto e molto di più rispetto alle parole. Basta una foto per comunicare come 1000 parole circa, lo sapevi?

Ed ora i video. I primi 3 secondi sono fondamentali. Quasi tutti i Social Network oramai hanno inserito l’autoplay (oltretutto tanto discusso) ai contenuti video. E’ proprio nelle primissime immagini che noi ci giochiamo la possibilità di far proseguire, al nostro target di riferimento, la visualizzazione completa del messaggio. La certezza che il Marketing sarà sempre di più Multi Channel offrirà ancora maggiore risonanza all’uso del video come strumento principe per la divulgazione dei brand aziendali.

E poi? Pensateci bene. Quanto sarebbe bello poter ascoltare e vedere, con tanto di immagini illustrative, questo articolo anzichè leggerlo? Molto più potente ed esaustivo, indubbiamente no?Storytelling john lewis

Non possiamo trascurare, in questo contesto, lo storytelling, di cui abbiamo già parlato in questo articolo e del quale vi consiglio un approfondimento su questo blog!

I video saranno sempre più diffusi, di conseguenza. L’unico problema per le aziende che vorranno “correre” dietro a questa enorme opportunità, sarà la maggiore difficoltà nella realizzazione di contenuti di valore. Le immagini sono relativamente più semplici da gestire e da progettare, almeno come strumenti necessari per la creazione. Un video povero di valore, come è ovvio che sia, verrà reso inutile dai vari algoritmi web che ne limiteranno le visualizzazioni.

IL WEB RACCONTA TUTTO. SEGMENTAZIONE E TARGETTIZZAZIONE (ATTENTI AI RISCHI)

E’ proprio così, che tu lo voglia o no, il web sa tutto di te, di noi! Cosa desideri acquistare, quali sport e passioni hai, se hai una famiglia e molto, molto altro… da qualche tempo anche in Europa è obbligatorio l’utilizzo dei Cookie e questo non farà altro che aumentare lo studio fatto su ognuno di noi da parte delle grandi aziende… Il Video Marketing avrà quindi dei partner colossali, Google, Facebook, Twitter e via dicendo che ci permetteranno di raggiungere il target che fa al caso nostro!

Vi lascio con un simpatico video, che vi farà riflettere su quanto il Web conosce di noi e con quanta semplicità chi di dovere potrebbe giungere ai vostri dati, alle vostre informazioni… Noi Marketer utilizziamo il buono che è in tutto questo… ma non siamo gli unici ad avere accesso alle informazioni sul web.

Fate attenzione quindi alla vostra privacy!

Il Video Marketing è il futuro della pubblicità. Ed il futuro della pubblicità è OGGI!

Commenti

commenti

Consigliati per te