Strategie per l’email marketing

Popup newsletter

Your ads will be inserted here by

Easy Plugin for AdSense.

Please go to the plugin admin page to
Paste your ad code OR
Suppress this ad slot.

Cercherò in questo articolo di raggiungere alcuni obiettivi principali, tutti riguardanti, come è ovvio che sia, le strategie da mettere in campo nel momento in cui si inizia a pensare all’email marketing. Anzitutto cercheremo di capire che cosa è una newsletter, passando, naturalmente, per la definizione successiva di email marketing. Approderemo successivamente sui concetti di “utilità”, di “rendimento” e di “metodologie” dell’email marketing.

Vi dico, fin da ora, che questo è un argomento molto dibattuto e controverso a livello globale. I Marketer di tutto il mondo aggiornano costantemente definizioni e metodi di utilizzo. Da quando sono stati introdotti i Social Network, poi, l’intero concetto dell’invio di email “commerciali” è stato ulteriormente rivisto passando da momenti di grande interesse Marketing a momenti di bassa stima. Oggi, a conti fatti, l’email marketing continua ad essere lo strumento di comunicazione aziendale e di fidelizzazione del cliente con più alto tasso di conversione utilizzato nel mondo.

Se hai notato, spesso, molti autorevolissimi blog e sicuramente moltissimi siti americani, in particolare quelli che si occupano di Internet Marketing, hanno come principale obiettivo quello di aumentare il numero di iscritti alla newsletter, aumentare quindi il tasso di opt-in e poi l’open Rate, ovvero la percentuale di apertura delle email inviate! Perchè questa mania di possesso? A cosa serviranno tutte queste email depositate nei loro database?

Monitorare i tassi di conversione newsletter

Definiamo immediatamente che cosa sia una Newsletter:

Una Newsletter è sostanzialmente una fonte di traffico. Un canale privilegiato attraverso il quale noi possiamo direzionare delle informazioni e dei messaggi quando e come vogliamo. Anche i motori di ricerca, i Social Media e molti altri lo sono… ma questi, per nostra fortuna e sfortuna, non possiamo controllarli con tanta progettualità!

Già a questo punto è importante fare una prima considerazione sulla differenza e sull’importanza della newsletter rispetto agli altri canali di traffico… Google, ad esempio, così come la via dei Social Media, è un fondamentale strumento di traffico verso il nostro blog o sito. Ma cosa accade se noi predisponiamo una SEO ed una SEM adatta all’attuale algoritmo dei motori di ricerca e poi questo cambia? Semplice. Perdiamo molte posizioni nella SERP dei risultati e le nostre visite crollano inesorabilmente. Stessa cosa, come è ovvio che sia, accadrà per le visualizzazioni su Facebook… (Leggi le recenti modifiche apportate nell’algoritmo di Google e nell’EDGE RANK di Facebook e guarda cosa è accaduto a moltissime Fan Page di Fb).

La nostra lista di email, invece, resta a noi… sempre!

Strategie per l’email marketing – Vediamo come, quando, dove e perchè!

Creare mailing listPrimo problema che spesso si incontra è il modo in cui recuperare gli indirizi email dai nostri lettori. Certo, effetivamente non è poi così semplice considerando che le leggi vigenti in materia di tutela dei dati personali, impongono una diretta accettazione del l’utente all’invio di email di qualsiasi genere…

I nostri lettori si iscriveranno solo e soltanto se percepiranno di guadagnare qualcosa. Si, ma che cosa? Non servono soldi, non servono regali particolari! Solitamente chi cerca informazioni sul web, di qualsiasi genere e su qualsiasi argomento, vuole documentarsi e, molto spesso, i navigatori dela rete sono persone appassionate ed alla costante ricerca di notizie nuove ed autorevoli. Allora una guida, un buono sconto per l’acquisto di un prodotto, l’inserimento in un gruppo di nicchia, possono diventare lo stimolo giusto per molti utenti!

Cosa ci facciamo adesso con tutte queste email? Beh, prima cosa da sapere è che la quantità è probabilmente l’indice numerico meno importante. Soprattutto se parliamo di blog di nicchia (ma anche di siti e-comerce), un gran numero di contatti non interessati alle nostre news, non sarà altro che uno spreco di tempo e di risorse. 100 utenti fidelizzati ed appassionati ai nostri articoli sono di gran luna più importanti di 1000 utenti che non apriranno mai le nostre email. Le newsletter, inviate possibilmente a scadenza settimanale (ma anche bisettimanale), dovranno essere curate sia nel design che nel contenuto. Informare i nostri utenti di un nuovo articolo o magari di un nuovo prodotto in vendita farà sicuramente aumentare gli accessi al nostro sito.

Devi anche ricordare che, i tuoi clienti, vogliono prima di tutto essere informati, scoprire i vantaggi di un determinato prodotto o servizio o magari avere news su un argomento specifico… poi verrà tuto il resto!

C’è da dire che, vendere attraverso un’email, è sempre stata un’operazione abbastanza difficoltosa. Ricevere offerte o sterili messaggi pubblicitari non piace a nessuno…

Se siamo un negozio on line, ovviamente, il nostro obiettivo sarà comunque quello di inviare messaggi promozionali e di conseguenza aspettarci un ritorno in termini di vendite. La nostra email dovrà quindi contenere un “gancio” che avrà lo scopo di trainare i nostri utenti verso una Landing Page provvista di tutte le informazioni utili alla vendita del nostr prodoto. Il tuo obiettivo sarà quello di riuscire ad popup newsletter scontoaccompagnare il tuo utente verso il tuo sito. Allora dai motivazioni, indica vantaggi e punti di forza del tuo prodotto…

Altro aspetto molto importante, finora non considerato è: dove metto il box di iscrizione alla mia newsletter? La domanda, in effetti, ci sta tutta! Su molti blog vedo piccoli box anonimi, magari in fondo, nel footer del sito… tasso di iscrizione alla newsletter, ovviamente, assai imbarazzante!

Il momento migliore per “catturare” l’indirizzo email del nostro utente non sarà nei primi secondi successivi all’ingresso del nostro sito (perchè dovrebbe sottoscrivere una newsletter se ancora non ci conosce?), ma durante la sua visita, soprattutto se questa si prolunga un pò… Se proprio vogliamo essere precisi, il momento ideale sarà qualche attimo prima che l’utente si appresti ad abbandonare il nostro blog! (Exit Intent) Una soluzione ottimale, anche se ci farà “odiare” da qualcuno, è l’introduzione dei pop up con modulo di sottoscrizione newsletter. Ovvio che questo pop up dovrà essere accattivante, con un design pulito, ma efficace e dovrà contenere un testo breve, semplice e persuasivo. Esistono numero plugin che ti permettono di eseguire queste operazioni al meglio (questo è un esempio per wordpress).

DETTO CIO’… formule magiche, quando parliamo di Newsletter e, in genere, dei meccanismi che regolano un sistema tanto vasto e con decine di variabili come il mercato on line, non esistono! Diffidate di chi vi propone la famosa “guida” per ottenere 2000 Euro mensili attraverso una newsletter efficace! Ogni blog è diverso, ogni settore del commercio è diverso… Il mio consiglio è provare e riprovare. Esistono numerosi software, come lo stesso Optinmoster, che vi permetteranno di monitorare i risultati cambiando volta per volta degli elementi chiave nel vostro progetto di “procacciatori” di email. Vedrai che basterà modificare il colore del bottone di sottoscrizione per avere nuovi e diversi risultati.

CONCLUSIONE: Non sottovalutare l’importanza di possedere una mailing list curata e funzionale. I lavori di costruzione di una lista di email vanno iniziati subito dopo aver costruito lo scheletro del nostro blog o sito e-commerce. Per lavori intendiamo l’intera progettazione del “Bonus regalo” da concedere ai nostri visitatori oppure, semplicemente, la definizione del luogo e del tempo nel quale il nostro box d’iscrizione comparirà. La crescita del nostro blog sarà molto più rapida e di qualità grazie all’invio di newsletter periodiche. Considerate che, dati statistici dimostrano, il 70% circa delle persone che visiteranno il nostro blog non ci torneranno mai più! Quanto sarebbe bello se una parte di questi riuscissero a rientrare sul nostro sito molte altre volte?

Aspetto un tuo commento, proprio qui sotto…  e se hai delle domande o considerazioni, utili anche agli altri utenti di LogicamenteWeb, ancora meglio! Parliamone insieme… Seguici sulla nostra Fan Page di Facebook!

 

 

Commenti

commenti

Consigliati per te